Tutte le cose sono difficili prima di diventare facili
(John Norley)

Realizziamo un vero e proprio giornale pubblicato mensilmente sul sito: http://passalidea.cfpcanossa.org/

Tutti gli allievi delle tre classi prime lavorano insieme in un grande ambiente che riproduce la redazione di una giornale.
Sette redazioni, sette uffici, tanti ruoli da ricoprire: redattore, caporedattore, segretario, tecnico pc, personale amministrativo, addetto marketing e alle pulizie; un prodotto finito, il giornale on-line. E’ l’occasione per i nostri ragazzi di riscoprire la passione per la scuola attraverso il lavoro, la possibilità di capire meglio per che cosa si è fatti e per cominciare ad affrontare le difficoltà senza sentirsi schiacciati; l’opportunità, per noi docenti, di guardare gli alunni uno ad uno senza misurarli per le loro conoscenze, ma esaltando le loro capacità.

Riunirsi insieme significa iniziare; rimanere insieme significa progredire; lavorare insieme significa avere successo
(Henry Ford)

Attraverso il laboratorio Simulimpresa gli allievi vengono collocati in un ambito produttivo nel quale possono apprendere e realizzare i diversi compiti richiesti, con una concezione globale dell’attività d’ufficio, attraverso una pratica equiparabile all’esperienza lavorativa.

L’impostazione della simulazione d’impresa consente di operare, oltre che sul piano delle competenze professionali, anche su quello motivazionale del singolo allievo.
Uno dei punti di forza del laboratorio è l’autonomia degli allievi. Il metodo usato consente loro, nel rispetto del loro caratteristiche e peculiarità individuali, l’acquisizione di competenze indispensabili per l’inserimento lavorativo.

Tutte le cose sono difficili prima di diventare facili
(John Norley)

Il laboratorio azienda per disegnatori CAD di anno in anno coinvolge gli allievi nella realizzazione di un prodotto finito.
I ragazzi, attraverso le conoscenze e le abilità acquisite, si confrontano con una situazione problematica, una reale commessa.

Devono realizzare un prodotto finito attraverso fasi di lavoro pianificate, affrontando i problemi imprevisti che sono tipici del reale mondo lavorativo e quindi confrontandosi con situazioni reali, esterne al centro di formazione.